Viaggi di Versi

Il mare d’inverno

IMG_2651

Spiaggia di Mugoni, Alghero.

Il mare d’inverno ha un fascino particolare. Le sabbie deserte, prive di impronte e di orme, l’assenza di voci, di grida, di sfarzo. Amo perdermi nel silenzio delle rive, nel canto del vento, nel volo dei gabbiani che planano intorno agli immobili flutti. Non ci sono sedie ne ombrelloni ad oscurare il paesaggio, c’è soltanto un infinita distesa di sabbia ghermita dall’abbraccio liquido di un blu salato, nel quale si riflette un cielo limpido, cagionevole. In lontananza sorgono creste rocciose solitarie, sentinelle immortali, sorte all’alba dei tempi. Il sole alto nel cielo dona quel calore effimero, morente, che si spegne al passaggio di nuvole erranti. Mi levo le scarpe, affondo i piedi nudi nella sabbia umida. L’acqua silente che porta spuma sulla riva è gelida, percepisco il sangue fluire, il corpo tornare vivo.

Il mare d’inverno: temporaneo, inafferrabile, saturo di salsedine, di alghe dimenticate, nude e senza peso, sospinte dal maestrale. Sogno di essere una di quelle alghe avvizzite, mi lascio trasportare via dalla corrente, in balia delle forze primitive ed ancestrali che da sempre regolano questo mondo.


Marco Secchi ©

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...